Ottimo inizio per gli Italiani del Golf. Crespi Leader, Delpodio terzo, Tadini 21°

Si tinge di tricolore la prima giornata dell’Apulia San Domenico Golf ultima delle 26 gare nel calendario del Challenge Tour e penultima del Pilsner Urquell Pro Tour.

Si tinge di tricolore la prima giornata dell’Apulia San Domenico Golf ultima delle 26 gare nel calendario del Challenge Tour e penultima del Pilsner Urquell Pro Tour.

 

Marco Crespi è il leader con 64 (-7) colpi, insieme al francese Michael Lorenzo-Vera, mentre di Matteo Delpodio, è terzo con 65 (-6). Al termine della quattro giorni di Savelletri i primi 20 classificati nell’ordine di merito saranno ammessi all’European Tour 2013. Con 69 (-2) Alessandro Tadini è 21° e, per la posizione nell’ordine di merito, è al sicuro da sorprese e sicuramente sarà promosso al termine dell’evento.

 

Sul percorso del San Domenico Golf (par 71), a Savelletri di Fasano, rivelatosi come sempre impegnativo, Delpodio è affiancato dall’olandese Wil Besseling, dall’inglese Chris Lloyd, dall’argentino Daniel Vancsik e dal norvegese Espen Kofstad, che ha un buon feeling con la Puglia essendosi imposto nell’Acaya OpenMatteo Podio, 40° nell’ordine di merito, e Marco Crespi, 32°, hanno necessità di terminare il torneo nei primissimi posti della graduatoria per ottenere l’ammissione al circuito maggiore. A tale proposito i 330.000 euro in palio e gli alti premi per i primi tre classificati (56.650 euro al vincitore; 37.620 al secondo e  21.230 euro al terzo arrivato) concedono a tutti i partecipanti che sono oltre la 20ª posizione nella money list la possibilità di ribaltare la situazione.

 

“Sono contento – ha confessato Delpodio - per come ho giocato e soprattutto per essere rimasto tranquillo, lasciando che le cose venissero da sole. Il percorso mi offre tante opportunità e questo ha contribuito ulteriormente al risultato. Non ho pensato allo score necessario per salire nell’European Tour - ha concluso Delpodio - se ti concentri su quello alla fine non lo ottieni. Inutile pensare ai numeri, qui posso venirne fuori bene ed è l’unica cosa che  conta”. “Spesso – ha aggiunto il leader della gara Marco Crespi - vado a mille nell’ultimo giro, ma poiché oggi mi sono espresso alla grande allora ho pensato di approfittarne e partire forte. Ho imbucato un paio di putt fondamentali nelle prime buche che mi hanno dato morale. Sulle seconde nove buche ho sbagliato un paio di putt, perché non ho letto perfettamente la pendenza, ma ci può stare”. La settimana golfistica pugliese si concluderà domenica 28 ottobre con la disputa della tradizionale Apulia San Domenico Grand Final Pro-Am, con squadre composte da due professionisti e da tre dilettanti.

 

L’evento ha quale title sponsor il San Domenico Golf, che lo ospita per l’ottavo anno consecutivo,  il cui presidente Sergio Melpignano è un fermo sostenitore di questa manifestazione di grande impatto internazionale con obiettivi proiettati sul sempre più fiorente mercato del turismo golfistico. E, in tale ottica, sono sponsor i quattro gioielli legati al circolo: Masseria San Domenico, Masseria Cimino, San Domenico House e il nuovo resort Borgo Egnazia, mentre ha rinnovato il suo impegno Sorgente Group.  Importante l’intervento dell’Agenzia Regionale del Turismo Pugliapromozione che supporta la manifestazione nell’ambito delle attività di promozione del prodotto golfistico regionale.

 

L’ingresso nei giorni di gara è libero.

                        
Ufficio Stampa | EffettiCollaterali Agenzia
press@effetticollaterali.info | www.effetticollaterali.info