Paolo Nespoli in visita alla Fiera del Levante

Dopo i suoi due lanci nel 2006 e l’ultimo nel 2010 sarà impegnato in questi giorni a sostenere il suo amico fraterno Stefano DiCagno alle prese con il record mondiale di subacquea a Monopoli il 17 settembre.

Stare nello spazio? E’ come stare fuori dal mondo”. Sembrerebbe una battuta ma è davvero così!” Parola di Paolo Nespoli  il primo astronauta italiano a volare nello spazio per ben due volte, che ha visitato la Fiera del Levante assieme al sub barese Stefano DiCagno, impegnato tra qualche giorno, nel record mondiale di immersione. “Ho sognato sin da piccolo di fare questo mestiere – ha detto Nespoli – ho studiato, ci ho creduto poi la vita mi è stata complice, mi ha sostenuto per realizzare il mio sogno”. Una attività particolare, in cui il corpo di chi popola la navicella perde la sua identità”.

 

“Ci si trova in una situazione ha spiegato Nespoli – che non può essere sperimentata durante le esercitazioni, anni di studio e poi la forza di gravità stravolge tutto. Il corpo si trasforma, si ribella, il cervello è offuscato. Ci vogliono almeno 5 settimane per la trasformazione completa da terrestre ad extraterrestre”. Il turismo spaziale suscita interesse e Nespoli è ottimista in tal senso, dando per certo che nei prossimi anni spopolerà attirando turisti e appassionati. Dopo i suoi due lanci nel 2006 e l’ultimo nel 2010 sarà impegnato in questi giorni a sostenere il suo amico fraterno Stefano DiCagno alle prese con il record mondiale di subacquea a Monopoli il 17 settembre.

 

“ Sono 212 metri sott’acqua e il titolo ad oggi è detenuto da Michele Gerace, vigili del fuoco di Genova. La città di Monopoli – ha detto Di Cagno – si presta perfettamente a questo scenario ma la disponibilità delle associazioni dei pescatori ha contribuito notevolmente alla organizzazione.”

 

                        
Ufficio Stampa | EffettiCollaterali Agenzia
press@effetticollaterali.info | www.effetticollaterali.info